Tutte le news

Per ricevere periodicamente news sulla manifestazione, clicca qui

Alassio, giovani studenti e celebri campioni protagonisti del Festival delle Bocce

Alassio. Sono circa quattrocento i giovanissimi studenti degli istituti del comprensorio, che in questi primi tre giorni della settimana hanno affollato, nell’ambito del 1° Festival dello Sport Bocce, il Palaravizza di Alassio per partecipare a “Il pallino che spiazza“, serie di attività ludiche propedeutiche allo sport delle bocce. Entusiasti, oltre ai ragazzi, anche i loro docenti.

Per il Festival domani arriverà il momento della Targa Gentlemen, appuntamento al quale parteciperanno, insieme ad alcune autorità, ex campionissimi di varie discipline. Dalle ore 18, al Palaravizza, 8 saranno le formazioni (quadrette) protagoniste, ciascuna delle quali composte da due vip e da due big delle bocce (atleti di Serie A e giocatori esperti).
Tra gli sportivi più illustri che daranno lustro a questa prima iniziativa ci saranno:
– Gianni Lanfranco (pallavolo), vincitore, con la maglia del Cus Torino, di due scudetti e della storica prima conquista della Coppa dei Campioni (1980) da parte di un team dell’Europa occidentale; in maglia azzurra esordì ancora minorenne, per arrivare a conquistare l’argento al Mondiale 1978 e la prima storica medaglia olimpica (bronzo) del volley italiano nel 1984 a Los Angeles;
– Franco Arese (atletica leggera), campione europeo dei 1.500 metri ad Helsinki nel 1971, a lungo presidente della Fidal e imprenditore di successo nel settore dell’abbigliamento sportivo;
– Rita Grande (tennis), protagonista a più riprese in Fed Cup e con due Olimpiadi all’attivo, 4 tornei del circuito mondiale (3 Wta, 1 Itf) vinti in una carriera chiusa anzitempo nel 2005 per un infortunio, oggi commentatrice televisiva;
– Italo Zilioli (ciclismo), professionista per 14 anni, nel suo ricco palmarès figurano anche 5 tappe del Giro d’Italia, una al Tour de France (vestendo 6 volte la maglia gialla) e un Trofeo Laigueglia;
 Giuseppe Perletto (ciclismo), a suo agio in salita, 8 stagioni tra i “pro”, con 3 tappe del Giro chiuse per primo sotto il traguardo e una vittoria di tappa nella Vuelta; tra i dilettanti ha concluso al 2° posto un Giro Dilettanti, alle spalle di Francesco Moser;
– Felice Bertola (pallapugno), il più vincente (14 scudetti, di cui 12 da battitore) giocatore italiano di questo sport tipico di Liguria e Piemonte, considerato il più forte di tutti i tempi; ha portato al titolo italiano anche le società di Andora e Pieve di Teco; domani con Bertola sarà presente anche un altro esponente della pallapugno, Giulio Abbate, già presidente del Panathlon Club di Alba;
– Roberta Zucchinetti (vela), grande specialista delle classi Laser ed Europa, in cui ha collezionato 8 titoli italiani e 4 europei, inoltre un argento ai Mondiali 1993 (Laser), oggi consigliere delegato allo sport del Comune di Alassio;
– Raffaele Di Noia (pallanuoto): vincitore con la Rari Nantes Savona della Coppa Italia nel 1993 e, nello stesso anno, secondo in A1; con le nazionali giovanili ha partecipato a diverse competizioni tra cui il 6 Nazioni ad Atene, dove nel 1986 è stato eletto miglior giocatore. Appesa la calottina al chiodo, ha allenato le giovanili del Savona, vincendo nel 2000 lo scudetto categoria Ragazzi. Dal 2002 è giornalista.

Venerdì per autentici intenditori

Alassio. Sono circa quattrocento i giovanissimi studenti degli istituti del comprensorio, che in questi primi tre giorni della settimana hanno affollato, nell’ambito del 1° Festival dello Sport Bocce, il Palaravizza di Alassio per partecipare a “Il pallino che spiazza“, serie di attività ludiche propedeutiche allo sport delle bocce. Entusiasti, oltre ai ragazzi, anche i loro docenti.

Per il Festival domani arriverà il momento della Targa Gentlemen, appuntamento al quale parteciperanno, insieme ad alcune autorità, ex campionissimi di varie discipline. Dalle ore 18, al Palaravizza, 8 saranno le formazioni (quadrette) protagoniste, ciascuna delle quali composte da due vip e da due big delle bocce (atleti di Serie A e giocatori esperti).
Tra gli sportivi più illustri che daranno lustro a questa prima iniziativa ci saranno:
– Gianni Lanfranco (pallavolo), vincitore, con la maglia del Cus Torino, di due scudetti e della storica prima conquista della Coppa dei Campioni (1980) da parte di un team dell’Europa occidentale; in maglia azzurra esordì ancora minorenne, per arrivare a conquistare l’argento al Mondiale 1978 e la prima storica medaglia olimpica (bronzo) del volley italiano nel 1984 a Los Angeles;
– Franco Arese (atletica leggera), campione europeo dei 1.500 metri ad Helsinki nel 1971, a lungo presidente della Fidal e imprenditore di successo nel settore dell’abbigliamento sportivo;
– Rita Grande (tennis), protagonista a più riprese in Fed Cup e con due Olimpiadi all’attivo, 4 tornei del circuito mondiale (3 Wta, 1 Itf) vinti in una carriera chiusa anzitempo nel 2005 per un infortunio, oggi commentatrice televisiva;
– Italo Zilioli (ciclismo), professionista per 14 anni, nel suo ricco palmarès figurano anche 5 tappe del Giro d’Italia, una al Tour de France (vestendo 6 volte la maglia gialla) e un Trofeo Laigueglia;
 Giuseppe Perletto (ciclismo), a suo agio in salita, 8 stagioni tra i “pro”, con 3 tappe del Giro chiuse per primo sotto il traguardo e una vittoria di tappa nella Vuelta; tra i dilettanti ha concluso al 2° posto un Giro Dilettanti, alle spalle di Francesco Moser;
– Felice Bertola (pallapugno), il più vincente (14 scudetti, di cui 12 da battitore) giocatore italiano di questo sport tipico di Liguria e Piemonte, considerato il più forte di tutti i tempi; ha portato al titolo italiano anche le società di Andora e Pieve di Teco; domani con Bertola sarà presente anche un altro esponente della pallapugno, Giulio Abbate, già presidente del Panathlon Club di Alba;
– Roberta Zucchinetti (vela), grande specialista delle classi Laser ed Europa, in cui ha collezionato 8 titoli italiani e 4 europei, inoltre un argento ai Mondiali 1993 (Laser), oggi consigliere delegato allo sport del Comune di Alassio;
– Raffaele Di Noia (pallanuoto): vincitore con la Rari Nantes Savona della Coppa Italia nel 1993 e, nello stesso anno, secondo in A1; con le nazionali giovanili ha partecipato a diverse competizioni tra cui il 6 Nazioni ad Atene, dove nel 1986 è stato eletto miglior giocatore. Appesa la calottina al chiodo, ha allenato le giovanili del Savona, vincendo nel 2000 lo scudetto categoria Ragazzi. Dal 2002 è giornalista.

Giovedì con i Vip

Appuntamento per palati fini nel pomeriggio (dalle ore 15) di venerdì con il 1° All Star Game delle bocce (Italia vs Resto del Mondo), l’All Star Game Junior e, in serata, la Targa Revival, con star e vecchie glorie di Italia e Francia. Questi nomi di tutti protagonisti.
All Star Game Serie A – Italia: Enrico Barbero, Gabriele Graziano, Daniele Grosso, Simone Nari, Giacomo Ormellese e Samuel Zanier (c.t Enrico Birolo). Stranieri: Janzic, Kozjek, Tonejc, Sever, Opresnik, Beakovic, Brnic (c.t. Skoberne).
All Star Game Junior – Italia: Alberto Amerio, Matteo Bardella, Mattia Falconieri, Simone Mana (c.t.  Enrico Birolo). Selezione Liguria: Matteo Cefeo, Alessandro Curto, Nicholas Galizia, Stefano Sciutto (c.t. Angelo Cappato).
Targa Revival (a quadrette) – Francia: Berthet, Righetti, Condro, Bruyant, Perras, Majorel, Bournichon, Jacquemin. Italia: Piero Amerio, Denis Pautassi, Lino Bruzzone, Aldo  Macario, Paolo Notti, Carlo Pastre, Giancarlo Selva e Mario Suini.

Targa Festival in corso

Nel tardo pomeriggio di giovedì a scendere in campo saranno vip (annunciata anche l’assessore regionale Ilaria Cavo, il presidente del Coni Liguria Antonio Micillo e il sindaco Marco Melgrati), big delle bocce ed ex-campionissimi di altre discipline, quali Franco Arese (atletica leggera), Felice Bertola e Giulio Abate (pallapugno), Italo Zilioli e Giuseppe Perletto (ciclismo), Gianni Lanfranco (volley), Roberta Zucchinetti (vela), Rita Grande (tennis) e così via.

I dettagli sulla novità Targa Bis

Ha preso il via ieri il 1° Festival dello Sport Bocce, contenitore di eventi che tengono banco sino a venerdì 12 al Palaravizza di Alassio. Dopo che tantissimi giovani studenti del comprensorio hanno preso parte alle attività ludiche previste nell’ambito de “Il pallino che spiazza”, in serata 16 coppie di categoria C hanno dato vita al primo atto della Targa Festival, la cui finale si terrà domenica pomeriggio in contemporanea con il turno conclusivo degli altri tabelloni.

Targa d’oro, in arrivo oltre 1.300 giocatori

Una delle principali novità della Targa d’oro 2019 è la Targa Bis, gara, anch’essa a quadrette, riservata solo alle formazioni eliminate nei due turni della mattinata di sabato 13. La gara avrà inizio intorno alle 14.30 di sabato stesso, utilizzando le 32 corsie che saranno tracciate sul campo di calcio di Bastia d’Albenga (a fianco della Ortofrutticola, località Massaretti 32), nei pressi del casello autostradale di Albenga. Il terzo turno sarà giocato in serata al coperto (Albenga, Alassio e Andora). A causa di problemi organizzativi non sarà invece utilizzato, come annunciato in un primo tempo, l’Ippodromo dei Fiori di Villanova d’Albenga.
Per iscriversi (50 euro a quadretta) ci si potrà recare direttamente presso l’impianto sportivo di Bastia, con la possibilità, qualora si abbia terminato di giocare su altri campi, di prenotarsi telefonicamente al 335.8386433 e 370.3507641.
La fase a poule della Targa Rosa sarà ospitata sui campi (16) di Borghetto Santo Spirito (il via alle 14, turni da 1h15’), quella della Targa Junior al Palaravizza (8 campi, inizio ore 14, turni di 1h15’) di Alassio.

Alassio capitale italiana e mondiale del volo

Ha preso il via ieri il 1° Festival dello Sport Bocce, contenitore di eventi che tengono banco sino a venerdì 12 al Palaravizza di Alassio. Dopo che tantissimi giovani studenti del comprensorio hanno preso parte alle attività ludiche previste nell’ambito de “Il pallino che spiazza”, in serata 16 coppie di categoria C hanno dato vita al primo atto della Targa Festival, la cui finale si terrà domenica pomeriggio in contemporanea con il turno conclusivo degli altri tabelloni.

Aperte le iscrizioni a Targa d’oro, Targa Junior e Targa Rosa

Alassio sempre più capitale nazionale e internazionale dello sport bocce, specialità volo. Dopo un intenso 2018, culminato con l’Europeo maschile, quello da poco iniziato sarà l’anno della definitiva consacrazione. Oltre alla riconfermata Final Four di Serie A maschile e femminile, in programma nel week end del 6-7 aprile, e alla tradizionale e sempre più amata Targa d’oro, la cui 66ª edizione andrà in scena sabato 13 e domenica 14 aprile, alla Città del Muretto è stata assegnata l’organizzazione del Campionato Mondiale Giovanile (Under 18 e Under 23), previsto a fine settembre. Un evento che rappresenta il primo appuntamento iridato del triennio. Nel 2020 Alassio ospiterà infatti il Mondiale femminile e nel 2021 quello maschile.

Novità per la Targa d’oro: una gara per i perdenti

Da mercoledì 27 febbraio sono ufficialmente aperte le iscrizioni ai tre tabelloni della 66ª Targa d’oro (Senior), della 6ª Targa Junior e della 5ª Targa Rosa, gare in programma sabato 13 e domenica 14 aprile. Le tre competizioni sono a carattere internazionale. A disposizione c’è oltre un mese. Il tabellone giovanile è limitato a 24 formazioni, quello riservato al “gentil sesso” potrà vedere al via sino ad un massimo di 32 coppie.

Tra la Final Four e la Targa d’oro spettacolo con il Festival delle Bocce

Alassio sempre più capitale nazionale e internazionale dello sport bocce, specialità volo. Dopo un intenso 2018, culminato con l’Europeo maschile, quello da poco iniziato sarà l’anno della definitiva consacrazione. Oltre alla riconfermata Final Four di Serie A maschile e femminile, in programma nel week end del 6-7 aprile, e alla tradizionale e sempre più amata Targa d’oro, la cui 66ª edizione andrà in scena sabato 13 e domenica 14 aprile, alla Città del Muretto è stata assegnata l’organizzazione del Campionato Mondiale Giovanile (Under 18 e Under 23), previsto a fine settembre. Un evento che rappresenta il primo appuntamento iridato del triennio. Nel 2020 Alassio ospiterà infatti il Mondiale femminile e nel 2021 quello maschile.

Targa Rosa, arrivano anche le francesi

Sono 359, per un totale di oltre 1.300 giocatori, le formazioni iscritte alla 66ª Targa d’oro e alle gare ad essa abbinate, vale a dire Targa Rosa e Targa Junior, rispettivamente riservate a donne e giovani. In arrivo molti team stranieri. I numeri esatti delle compagini iscritte: Targa Oro Senior 295 quadrette, Targa Junior 24 coppie, Targa Rosa 40 coppie. I sorteggi si svolgono oggi e da domani sera gli abbinamenti saranno pubblicati sul sito boccealassio.it. Il direttore della competizione è l’arbitro internazionale Andrea Lombardi.

Final Four, note le prime protagoniste

Alassio sempre più capitale nazionale e internazionale dello sport bocce, specialità volo. Dopo un intenso 2018, culminato con l’Europeo maschile, quello da poco iniziato sarà l’anno della definitiva consacrazione. Oltre alla riconfermata Final Four di Serie A maschile e femminile, in programma nel week end del 6-7 aprile, e alla tradizionale e sempre più amata Targa d’oro, la cui 66ª edizione andrà in scena sabato 13 e domenica 14 aprile, alla Città del Muretto è stata assegnata l’organizzazione del Campionato Mondiale Giovanile (Under 18 e Under 23), previsto a fine settembre. Un evento che rappresenta il primo appuntamento iridato del triennio. Nel 2020 Alassio ospiterà infatti il Mondiale femminile e nel 2021 quello maschile.

Presto i biglietti in prevendita

Sarà una prima metà di aprile ricca di appuntamenti per gli appassionati. Tra i due week end caratterizzati da Final Four e Targa d’oro il Palaravizza sarà teatro di altri eventi.  Prevista, nelle serate tra lunedì 9 e mercoledì 11, una gara a coppie per la categoria C (finale nel pomeriggio di domenica 14), mentre per venerdì 13 sono in via di definizione il 1° All Star Game delle bocce e la Targa Revival, con un paio di sfide Italia-Francia tra illustri campioni del recente passato.
L’organizzazione sta inoltre mettendo a punto una serie di iniziative dedicate ai giovani, anche per avvicinare le nuove generazioni a questa disciplina.

I consigli dell’organizzazione: gli hotel partner

Nel tardo pomeriggio di giovedì a scendere in campo saranno vip (annunciata anche l’assessore regionale Ilaria Cavo, il presidente del Coni Liguria Antonio Micillo e il sindaco Marco Melgrati), big delle bocce ed ex-campionissimi di altre discipline, quali Franco Arese (atletica leggera), Felice Bertola e Giulio Abate (pallapugno), Italo Zilioli e Giuseppe Perletto (ciclismo), Gianni Lanfranco (volley), Roberta Zucchinetti (vela), Rita Grande (tennis) e così via.

Associazione Bocciofila Alassina – Via Dell’oro, 31 – 17021 Alassio – boccealassio@gmail.combocciofila.alassina@pec.it – Codice fiscale: 81011150091 – Partita Iva: 00661190090
COLBA Comitato Organizzatore Locale Bocce Alassio – Via San Giovanni Battista, 31 – 17021 Alassio – colbalassio@gmail.comcolbalassio@pec.it – Partita Iva e Codice fiscale: 01770980090