New entry nell’albo d’oro della Targa d’oro Città di Alassio. La 64ª edizione si è chiusa con il trionfo della Perosina Boulenciel di Gian Michele Maina, Andrea Collet, Luca Melignano, Alessandro Longo. Netta la vittoria in finale (13-1) sulla Capannina Biella di Mario Suini (alla sua 13ª finale, solo tre perse sinora) e Massimo Cardano con gli stranieri Jasmin Causevic (sloveno) e Roland Marcelija (croato). Terzo posto per Rosta (Davide Manolino, Silvano Cibrario, Alessandro Porello, Lorenzo Brero) e Abg Genova (Emilio Piccardo, Luca Piccardo, Fabrizio Vaccarezza, Maurizio Ginocchio). Primo dei team stranieri, il Rumilly, quinto.
 
Nella 3ª Targa Rosa Trofeo Silvana Gioielli, successo dello Zerbion Aosta con Gaia Falconieri e Liliana Cavaglià. Seconda piazza (k.o. 13-9 nell’atto conclusivo) per la Montatese di Serena Traversa e Lucia Bosio. Sul podio anche le croate del Cavle (Carrolina Bajric e Tea Cancarevic) e le savonesi della Boccia Carcare (Chiara Mellano e Francesca Carlini).
 
L’unico bis è quello dei giovani: la 4ª Targa Junior Nutella Cup finisce nella bacheca del Jolly Club Buronzo (Vc) ancora per merito di Gabriele Graziano e Riccardo Marzanati, i quali in finale hanno avuto la meglio 13-7 sull’Andora Bocce di Stefano Sciutto e Lorenzo Siffredi. Terzi, a pari merito, Arnasco (Nicolas Gallizia e Michele Arrigoni) e Pozzo Strada Torino (Chiara Bodrone e Gionas Alberto Macario).
 
Numerosissimo il pubblico, sia al Palaravizza di Alassio che quello collegato via web per la diretta streaming.

Facebook