TARGA D’ORO, PAROLA AI PROTAGONISTI

Carlo Ballabene

Il poker del Principe L’atleta di Santa Margherita Ligure, da qualche anno in forza alla Brb Ivrea, è uno dei più “ricercati” dal pubblico di Alassio,dove ha esordito a soli 18 anni, con la maglia dell’Ardita.Quattro volte ha chiuso la Targa d’oro senza...

Franco Benevene

Ad Alassio cinque successi e… mezzo Tutti concentrati tra il 1964 e il 1973 i trionfi del torinese Franco Benevene nella Targa d’oro.E se nel 1979 la finale non fosse stata rinviata e non si fosse infortunato...Il torinese Franco Benevene, classe '42 nel...

Lino Bruzzone

L’irresistibile attrazione del mancino di Sampierdarena Protagonista ad Alassio dal 1962, con sette successi all’attivo,il campionissimo ligure Lino Bruzzone ha tante belle storie da raccontareNon solo occupa le prime posizioni della hall of fame dei più...

Giuseppe Andreoli

Le bocciate a campanile e le scarpe sbagliate… I curiosi aneddoti dell’astigiano Giuseppe Andreoli, sei volte vincitore ad Alassio, la prima nel 1969 con il mitico GranagliaSui campi di Alassio ha scritto pagine indimenticabili, soprattutto a suon di...

Mario Suini

Non ho dubbi: “E’ la gara più bella” Dieci trionfi ad Alassio, l’ultimo nel 2015 a 45 anni di distanza dal primo, per il campione ossolano Mario Suini “È sicuramente la gara più bella. Ha un fascino particolare. Io ne ho disputate tante, ma Alassio è...

Arrigo Caudera

I lucidi ricordi del “recordman” Ad Alassio dodici centri e tanti campioni al fianco del torinese Arrigo Caudera, classe 1926, vittorioso per la prima volta nel 1958In un clima di grandi incertezze legate all'emergenza coronavirus, anche le bocce sono...

In attesa dell’edizione numero 67, slittata al 26-27 settembre, serviva un modo per tenere alta l’attenzione sulla “gara più amata dagli italiani” e celebrare una manifestazione che per la prima volta dal 1954, a causa di un maledetto virus, non si è disputata nella sua tradizionale collocazione temporale, la primavera.

E’ nata così l’idea di realizzare una serie di interviste ad alcuni dei principali protagonisti della Targa d’oro di Alassio, campioni e personaggi (italiani, ma anche stranieri) che l’hanno giocata, vissuta e, con le loro gesta, resa famosa.

Da metà aprile è dunque partito un viaggio nella memoria, tra emozioni che tornano a galla e aneddoti rimasti per anni nel cassetto: un “regalo” per gli appassionati e un “mezzo” per raggiungere chi non l’ha mai vissuta e, di conseguenza, non è ancora rimasto ammaliato dalla “Milano-Sanremo delle bocce”.

Pagine di storia da tramandare, come quelle del libro su cui sta lavorando il giornalista genovese Mauro Traverso, già presidente del Comitato Regionale.

Grazie alla collaborazione con la Federazione Italiana Bocce, i primi tre appuntamenti (con Arrigo Caudera – il recordman di vittorie, 12 volte nell’albo d’oro -, Mario Suini, che vanta 10 successi, e Giuseppe Andreoli, arrivato a quota 6) hanno trovato spazio anche all’interno di Gazzetta.it e del sito federale (Federbocce.it).

Da martedì 12 maggio, con cadenza settimanale, grazie alla collaborazione tra Bocciofila Alassina e Colba (il Comitato Organizzatore dei Mondiali di Alassio), il percorso prosegue sul nostro sito e tramite i nostri “canali” (Facebook, newsletter). Il quarto protagonista è il campionissimo ligure Lino Bruzzone che nella Città del Muretto (il suo debutto risale al 1962…) è salito per 7 volte sul gradino più alto del podio. Il 5-6 aprile scorsi sarebbe dovuto scendere in campo – come nel 2019 – insieme a Suini, Notti e Macario, per una quadretta che mette insieme 300 anni e 30 tra titoli mondiali ed europei.

La storia continua…

Per ricevere le interviste e le ultime novità sulla Targa d’oro direttamente al tuo indirizzo e-mail, iscriviti alla nostra newsletter.

Alassio, 18 marzo 2020

La 67ª Targa d’oro, la 6ª Targa Rosa e i due tabelloni della 7ª Targa Junior si disputeranno, con modalità analoghe a quelle previste in un primo tempo, nelle giornate di sabato 26 e domenica 27 settembre 2020. Vi invitiamo a leggere attentamente quanto segue.
– Le iscrizioni già perfezionate sono automaticamente valide per la nuova data di svolgimento.
– Prima del sorteggio, come da regolamento, è possibile “sostituire” uno o più giocatori.
– Le formazioni impossibilitate a partecipare nella nuova data, hanno tempo sino alla fine di maggio 2020 per richiedere la cancellazione e il rimborso della quota versata, compilando il form presente a questo link.
– Le iscrizioni non ancora perfezionate (ovvero quelle per le quali l’organizzazione non ha ricevuto la quota) restano sospese sino al 2 maggio, in attesa di regolarizzazione (versamento della quota con le modalità previste) o di una richiesta di cancellazione tramite semplice comunicazione per posta elettronica.
– Sarà possibile effettuare nuove iscrizioni a partire dal 3 maggio 2020.
– Per maggiori informazioni, scrivere a boccealassio@gmail.com

Pin It on Pinterest